top of page

UN INVITO SEMPRE ATTUALE: «ABITUIAMO IL CUORE A RIMANERE LIBERO»

Onesto, condiviso, per tutti. Così dovrebbe essere il lavoro secondo Papa Francesco. Bisogna combattere, ha auspicato, la “piovra” della corruzione e dell’illegalità. A cominciare da favoritismi e raccomandazioni che, ha detto, "vanno respinte perché alimentano la corruzione".


DA FAMIGLIA CRISTIANA 16 GENNAIO 2016.


il Papa invita a "percorrere la strada, luminosa e impegnativa, dell’onestà, fuggendo le scorciatoie dei favoritismi e delle raccomandazioni".


E spiega: "Ci sono sempre queste tentazioni, piccole o grandi, ma si tratta sempre di compravendite morali, indegne dell’uomo: vanno respinte, abituando il cuore a rimanere libero.


Altrimenti, ingenerano una mentalità falsa e nociva, che va combattuta: quella dell’illegalità, che porta alla corruzione della persona e della società.


L’illegalità è come una piovra che non si vede: sta nascosta, sommersa, ma con i suoi tentacoli afferra e avvelena".


cuore libero

Comments


bottom of page