Cerca
  • Studio Parise & Zibetti

Jobs Act: il reintegro solo per i licenziamenti disciplinari?


"Il reintegro sarà possibile, nel caso dei licenziamenti disciplinari, quando la motivazione addotta dall'azienda sarà dichiarata falsa o inesistente dal giudice. Per gli altri casi ci sarà l'indennizzo crescente con l'anzianità, come per i licenziamenti

economici"http://repubblica.it/economia/2014/11/17/news/jobs_act_emendamento_del_governo_per_l_accordo_su_articolo_18-100773568/

la ns. "traduzione" per i non addetti ai lavori: Vuoi liberarti di un dipendente incapace. Non perdere tempo. Scrivi nella lettera di licenziamento che la tua azienda perde fatturato. Anche se la tua azienda raddoppierà il proprio fatturato, anche se assumerai dieci persone in sostituzione dell'unico lavoratore licenziato, lo stesso non potrà mai più tornare in azienda.

#art18 #licenziamento #stabilità #jobact #renzi #poletti

0 visualizzazioni

Studio legale Parise & Zibetti S.t.p.

P.IVA 210133423423

© 2014 Tutti i diritti riservati

Piazza Risorgimento 5

Gallarate 21018 Va

0331 076950

info@studioparisezibetti.it